Home

Medico Chirurgo
Specialista in Ortopedia
Chirurgia rigenerativa
e protesica del ginocchio,
traumatologia dello sport
CONTATTI TRIALS CLINICI
Medico Chirurgo
Specialista in Ortopedia
Chirurgia rigenerativa
e protesica del ginocchio,
traumatologia dello sport
CONTATTI TRIALS CLINICI
Prenota visita
Prenota subito una visita ortopedica presso uno dei miei ambulatori.
Maggiori Informazioni
Ambulatori
Opero in 4 ambulatori in Italia, verifica quello più adatto alle tue esigenze.
Prenota una visita
Equipe
Scopri l’Equipe medica che ti seguirà nel tuo percorso.
Maggiori Informazioni
Notizie
Tutte le notizie e gli approfondimenti sulle mie aree di specializzazione.
Leggi tutto

Di cosa mi occupo

Telemedicina per superare il periodo COVID

La rilevanza della Telemedicina e il suo impatto sulla società e sulla salute sono riconosciuti a livello internazionale.
La Comunicazione della commissione Europea COM(2008)689 recante “Telemedicina a beneficio dei pazienti, dei sistemi sanitari e della società”, emanata dalla Commissione europea il 4 novembre 2008, è finalizzata a sostenere gli Stati membri nella realizzazione, su larga scala,

Ricostruzione del Legamento del Crociato Anteriore

Ricostruzione del Legamento del Crociato Anteriore entro 3 settimane evitando l’aumento di rigidità e complicazioni rispetto alla ricostruzione ritardata: Una Meta-Analisi di Studi Controllati Randomizzati

La tempistica nelle operazioni chirurgiche su infortuni è stata identificata come fattore fondamentale nella ricostruzione del Legamento del Crociato Anteriore, mettendo a confronto trattamenti veloci e ritardati nel tempo.

La lesione del menisco: trattamento chirurgico e fisioterapia

Assieme fisioterapista Francesco Morelli ed il Centro Medico Italia di Lamezia Terme, abbiamo deciso di realizzare questo piccolo video per parlarvi di un argomento molto importante in ortopedia: la lesione del menisco.

Infatti, questa struttura fibro-cartilaginea non si limita a svolgere
esclusivamente il ruolo di “cuscinetto” delle articolazioni, ma funge anche da stabilizzatore.

Quando è il paziente a dirlo: vantaggi della protesi d’anca bilaterale in contemporanea

Non è infrequente che l’artrosi dell’anca colpisca entrambe le articolazioni del malato, che quindi risulta candidato all’intervento di sostituzione protesica bilaterale. Classicamente si programma prima l’intervento sull’anca più dolente, e, dopo almeno sei mesi si può procedere ad intervenire sull’altra anca.

Sempre più spesso, però, capita che i pazienti affetti da coxartrosi bilaterale dell’anca chiedano al proprio ortopedico di poter essere sottoposti ad un intervento “in contemporanea”.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH